Amianto, è ancora allarme per la presenza di materiale tossico

materiale tossico

Prosegue la lotta di Ala, associazione lotta all’amianto, presieduta dal senigalliese Carlo Montanari dopo l’ennesima segnalazione per la presenza di materiale tossico in un capannone a Senigallia

SENIGALLIA- Segnalate lastre di amianto in un capannone sito lungo la Statale Adriatica Nord. Prosegue la lotta di Ala, associazione lotta all’amianto, presieduta dal senigalliese Carlo Montanari, che si batte per rimuovere il materiale tossico danneggiato e quindi pericoloso per la salute. Ala riceve circa cento segnalazioni all’anno.
La segnalazione

«Dopo anni di battaglie, anche contro organi competenti, solo raramente e con estrema lentezza, si impegnavano ad effettuare interventi opportuni – spiega Montanari – Ora stanno arrivando risultati anche da questo versante e mi riferisco alla celerità con la quale, in ogni circostanza, la nuove direttrice del Servizio Igiene e Sanità Pubblica ZT4, dott.ssa Daniela Cimini, prende in considerazione le segnalazioni dell’Associazione Lotta all’Amianto. Una persona seria e responsabile che, dal suo insediamento, ha sempre e comunque provveduto ad effettuare sopralluoghi per casi indicati dall’Ala. Ciò è costantemente avvenuto in tempi brevissimi e, per questo motivo, non posso che esprimere gratitudine».

Continua a leggere l’articolo di Silvia Santarelli su CentroPagina.it
22 maggio 2017